Aida Cruises News

AIDA e Corvus Energy, insieme per promuovere l’alimentazione elettrica nel settore crocieristico

La controllata tedesca del gruppo Costa, AIDA Cruises, ha recentemente annunciato la nascita di una nuova partnership con il principale fornitore mondiale di batterie marine, Corvus Energy, mirata all’installazione di sistemi di accumulo di energia agli ioni di litio a bordo della flotta AIDA.  Le operazioni di aggiornamento sulla prima nave del brand, prenderanno il via già il prossimo anno.

Michael Thamm, Amministratore Delegato del Gruppo Costa e di Carnival Asia, ha dichiarato: “Il nostro obiettivo finale è arrivare ad avere navi da crociera a emissioni zero. L’alimentazione elettrica è un altro importante traguardo verso questo obiettivo. Grazie alla collaborazione con Corvus Energy, già entro pochi mesi AIDA Cruises lancerà questa tecnologia innovativa su una grande nave da crociera.”

Corvus Energy, uno dei principali fornitori di batterie concepite per il settore marittimo, è considerato pioniere nello sviluppo sviluppo di sistemi di accumulo dell’energia a bordo delle navi.

Il nuovo progetto green nasce a soli pochi mesi dall’entrata in servizio della prima nave da crociera al mondo alimentata a Gas Naturale Liquefatto, uno dei combustibili fossili più puliti al mondo, AIDAnova, ed è quindi un ulteriore segnale di come la compagnia di navigazione tedesca, battente bandiera Italiana, stia lavorando costantemente per proporre ai propri ospiti viaggi all’insegna dell’ecosostenibilità. 

Grazie all’installazione dei nuovi sistemi, il consumo di combustibili fossili sarà ulteriormente ridotto e l’efficienza operativa delle navi crescerà in modo significativo. L’esperienza maturata tramite il progetto pilota a bordo della prima nave AIDA servirà per un ulteriore sviluppo dei sistemi a batterie sulle altre navi della flotta di AIDA Cruises e di Costa Crociere.

L’introduzione delle celle a batterie rappresenta un altro passo importante nella cosiddetta Green Cruising Strategy di AIDA, iniziata lo scorso dicembre con l’entrata in servizio di AIDAnova, unità di nuova generazione alimentata sia in porto che in navigazione a LNG, un combustibile che garantisce un livello di emissioni molto basso. Solo pochi giorni fa alla compagnia è stato conferito il premio Blue Angel, una certificazione di qualità del Governo Federale Tedesco, che ha premiato l’innovazione in materia di salvaguardia ambientale della nuova ammiraglia.

Entro il 2023 saranno saranno altre due le unità alimentate a LNG a entrare nella flotta AIDA, inoltre, già alla fine del 2020, dodici delle quattordici navi della flotta AIDA saranno in grado di ricevere energia elettrica da terra, nei porti abilitati.

Dal 2017 AIDAsol utilizza regolarmente energia elettrica proveniente dall’impianto di Amburgo-Altona. Nell’ambito della sua “Green Cruising Strategy”, AIDA sta anche esplorando la possibilità di una produzione di gas liquefatto da fonti rinnovabili priva di CO2 (progetto “Power to Gas”) o l’introduzione di celle a combustibile sulle navi da crociera. Il primo test sull’utilizzo delle celle a combustibile è previsto già nel 2021 a bordo di una nave AIDA, in collaborazione con il cantiere navale Meyer Werft e altri partner.

#DDB #Diariodibordo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: